Teatrino di Palazzo Grassi

La ricerca non ha restituito un risultato.

Suggerimenti:
Assicurati che tutte le parole siano corrette.
Prova altre parole chiave.
Prova con parole chiave più generiche.
Prova un periodo di tempo più lungo.

Se non riesci a trovare l'evento che stai cercando, inviaci un'email all'indirizzo office@europaticket.com e faremo tutto il possibile per trovarlo per te.

Palazzo Grassi - Punta della Dogana rafforza la sua applicazione nella vita artistica e culturale di Venezia grazie al Teatrino, un nuovo spazio dedicato a conferenze, incontri, proiezioni e concerti.

Dopo il restauro di Palazzo Grassi nel 2006, seguita da quella di Punta della Dogana nel 2009, la riabilitazione del Teatrino nel 2013 segna il terzo gradino del progetto culturale di François Pinault a Venezia. Ideato e realizzato da Tadao Ando in stretta collaborazione con le autorità ei servizi competenti (in particolare il Comune di Venezia e la Soprintendenza ai Beni Architettonici e Paesaggio di Venezia), questo restauro mantiene lo spirito di continuità architettonica delle ristrutturazioni precedenti.

Con una superficie di 1.000 metri quadrati, il Teatrino è dotato di un auditorium di 225 posti, due foyer e spazi per attrezzature tecniche (scatole, attrezzature per la gestione palcoscenico e traduzione simultanea, ecc).

Così, fornisce Palazzo Grassi-Punta della Dogana con condizioni tecniche ottimali (comprese acustica) in un ambiente confortevole. Il programma di attività culturali può quindi essere ulteriormente sviluppato: interventi di artisti, convegni, conferenze, concerti, spettacoli, proiezioni e avrà luogo presso il Teatrino. Si rafforza anche il ruolo dell'istituzione come un forum di scambio, incontro, e l'apertura verso la città.

Il Teatrino apre le sue porte al pubblico in concomitanza con l'apertura della mostra Materia Prima a Punta della Dogana e pone l'accento sull'immagine in movimento (cinema, film di artisti, installazioni video, ecc) con un programma di lavori diretti da artisti della Collezione Pinault e mostrato per la prima volta in Italia: Loris Gréaud e Philippe Parreno, due artisti presentati in mostra prima Materia di Punta della Dogana, e Anri Sala, l'artista che rappresenta la Francia alla Biennale di Venezia 2013.

Palazzo Grassi (anche conosciuto venire Palazzo Grassi-Stucky) E UN edificio civile veneziano, sito Nel sestiere di San Marco e affacciato sul Canal Grande. E Uno degli Edifici lagunari Più noti, Oltre a sede di mostre d'arte meritevoli di Particolare interesse: è giustamente Famoso Perché Definito venire l'ultimo palazzo patrizio affacciato su Canal Grande, prima del crollo della Serenissima Repubblica di Venezia.

Il palazzo Sorge su di ONU appezzamento di terra di forma trapezoidale, acquistato in piu steps Dalla famiglia Grassi: in Un primo memento QUESTI Ultimi possedevano infatti Un piccolo gruppo di Edifici, Nel acquistati 1.732 Dai fratelli Trivellini ad opera dei fratelli Zuanne e Angelo Grassi: caso era QUESTE Tra Presente Anche l'edificio Oggi noto venire "Palazzetto Grassi", sito a Sinistra del Complesso Monumentale, nel which si stabilirono i Grassi in attesa di trovare Un'altra sistemazione. Nel 1736 comprarono ONU palazzo Appartenente ai Michiel, between the 1738 e il 1745 entrarono in Possesso di caso Altre popolari circostanti, Tra le Quali l'ospizio per vedove forndato da Faustina Michiel. La Proprietà Così ottenuta andava dal Canal Grande a Campo San Samuele ea Calle Lin. La Particolare forma del Luogo di Costruzione AVEVA il Vantaggio di offrire un'ampia facciata sul canale.

Le circostanze precise della Costruzione del Palazzo Grassi Sono sconosciute. Si Suppone, però, il Che i Lavori Siano Nel iniziati 1748, grazie ad ONU Documento Che segnala dei Lavori di scavo per la Preparazione di fondazioni Nella zona. Si Pensa Che also I lavori di ultimazione del palazzo risalgano al 1772, anno della morte di Paolo Grassi, e dunque quasi contemporanea alla Seconda Fase di Lavori del Ca 'Rezzonico. Lo Scalone d'onore fu decorato con affreschi di Michelangelo Morlaiter e Francesco Zanchi.