Palazzo Zeno - Ca´ Zen

Biglietti per l´Opera
Venezia - Palazzo Zeno - Ca´ Zen
Prestazione successiva: Sa 22 Feb 2020, 20:00

Palazzo Zeno, vicino alla chiesa dei Frari, fu costruito alla fine del XIV secolo da Carlo Zeno, "Capitano da mar", eroe della guerra di Chioggia combattuta da Venezia contro Genova.


La bella facciata gotica del palazzo, che si affaccia sul canale di San Stin, si è conservata intatta ed è sormontata da eleganti obelischi seicenteschi. La famiglia Zen può essere fatta risalire alle sue primissime origini, avendo avuto un ruolo nella storia veneziana fin dai tempi del Partecipazio-Badoer; inoltre fornì alla Serenissima un Doge (Renier Zeno , 1253), oltre a vari ambasciatori, senatori e cardinali.


Il Palazzo presso i Frari subì nei secoli varie modifiche, la più importante e profonda delle quali fu opera dell'architetto Antonio Gasparri, ingaggiato da Alessandro Zeno, ambasciatore della Serenissima alla corte del re Luigi XV a Versailles. Alessandro, probabilmente influenzato dagli splendori della corte francese, decise di aggiungere una nuova ala all'antico palazzo, cedendo sul cortile. La decorazione interna è stata rinnovata in modo sontuoso. Tutte le sale del palazzo, infatti, sono affrescate o decorate con stucchi dei più grandi artisti dell'epoca come Antonio Pellegrini, Jacopo Guarana, Abbondio Stazio e Amigoni.


Già alla fine del Settecento, nonostante la fine della Repubblica di Venezia (1797) e la grave crisi economica, la famiglia Zeno iniziò un progetto di ristrutturazione di alcune sale della nuova ala con soffitti affrescati da Giuseppe Borsato.


La famiglia Zeno vive ancora nel Palazzo.