Casinò di Parigi

Altri eventi
Parigi - Casinò di Parigi
Prestazione successiva: Gi 17 Ott 2019, 20:00
Altri eventi
Parigi - Casinò di Parigi
Prestazione successiva: Lu 21 Ott 2019, 20:00
Concerto
Parigi - Casinò di Parigi
Prestazione successiva: Me 23 Ott 2019, 20:00
Altri eventi
Parigi - Casinò di Parigi
Prestazione successiva: Gi 24 Ott 2019, 20:00
Concerto
Parigi - Casinò di Parigi
Prestazione successiva: Lu 04 Nov 2019, 20:00
Altri eventi
Parigi - Casinò di Parigi
Prestazione successiva: Me 06 Nov 2019, 20:30
Concerto
Parigi - Casinò di Parigi
Prestazione successiva: Gi 14 Nov 2019, 20:00
Altri eventi
Parigi - Casinò di Parigi
Prestazione successiva: Ma 19 Nov 2019, 20:00
Concerto
Parigi - Casinò di Parigi
Prestazione successiva: Me 20 Nov 2019, 20:00
Altri eventi
Parigi - Casinò di Parigi
Prestazione successiva: Lu 25 Nov 2019, 20:00
Altri eventi
Parigi - Casinò di Parigi
Prestazione successiva: Gi 28 Nov 2019, 20:00
Concerto
Parigi - Casinò di Parigi
Prestazione successiva: Me 04 Dec 2019, 20:30
Altri eventi
Parigi - Casinò di Parigi
Prestazione successiva: Me 18 Dec 2019, 20:00
Altri eventi
Parigi - Casinò di Parigi
Prestazione successiva: Ve 21 Feb 2020, 20:00
Concerto
Parigi - Casinò di Parigi
Prestazione successiva: Sa 14 Mar 2020, 20:00

Ci sono posti predestinati a Parigi. Il Casino de Paris si trova in uno di questi luoghi magici.


Già nel 1730, dove erano visibili prati e alberi, fu creato un sito per le distrazioni del duca di Richelieu. Il "Folie Richelieu", allora più democraticamente frequentato, divenne un luogo di intrattenimento fino al 1811. Viene sostituito dal Tivoli, un grande parco divertimenti gestito da un pirotecnico di nome Ruggieri, ancora oggi il grande nome dei fuochi d'artificio di Parigi.


Fu durante il periodo buio della guerra 1914-1918 che il Casino de Paris adottò la formula che ne fece una leggenda nel Salone della Musica parigino.


Nel 1851, la Chiesa della Trinità fu costruita sul sito del Tivoli. E' questa la fine della vocazione al piacere e alla gioia del luogo? No, perché il barone Haussmann, l'onnipotente costruttore parigino, l'ha fatta smontare e ricostruire un po' più in basso!