Sogno di una notte di mezza estate

Ad Atene, lontano dalla corte elisabettiana, folletti, folletti, elfi, fate, la foresta della commedia più misteriosa e magica di Shakespeare si esprimono attraverso la musica di un talentuoso ragazzo di 17 anni. Mendelssohn - Bartholdy era così giovane quando ha orchestrato l'ouverture del Sogno per due pianoforti che lo ha giocato come un gioco per bambini con la sorella Fanny. Dopo la scrittura per l'orchestra, questo divertissement divenne il balletto coreografato per la prima volta da Marius Petipa nel 1876. 

 

Il coreografo francese Patrice Bart reinterpreta questo classico per lo spettacolo proposto dal Teatro di San Carlo. Il suo nome è strettamente legato all'Opéra di Parigi per una collaborazione durata dal 1957 al 1996. Bart è stato étoile della Compagnia di Balletto del Teatro dal 1972 al suo addio nel 1989. Inoltre, è stato maître de ballet e assistente di Rudolf Nureyev con il quale ha collaborato alla coreografia de La Bayadère nel 1992.

 

 

Durata: 2 ore e 30 minuti con intervallo

Programma e cast

Direttore d'orchestra | Pietro Borgonovo
Coreografie | Patrice Bart

 

Interpreti
Étoile, Friedmann Vogel

 

Orchestra e Compagnia di Balletto del Teatro di San Carlo
 

Acquista biglietti
Ottobre 2019
Lu
Ma
Me
Gi
Ve
Sa
Do
Eventi correlati