Siegfried

Acquista biglietti
Maggio 2022
Lu
Ma
Me
Gi
Ve
Sa
Do

Con Siegfried entra l'eroe più importante di tutta la quattro parti Nibelungen agiscono in scena: Il Nibelungenring egli raggiunge il potere supremo, in un duello, ha sconfitto il capo dio Wotan e combattuto quindi in ultima analisi, portare alla bella, Brunilde.

Act 1

In una grotta nella foresta, il Nibelungo nano Mime, il fratello di Alberich, è la creazione di una spada. Mime sta tramando per ottenere l'anello per se stesso. Ha sollevato il ragazzo umano Siegfried come un bambino adottivo, per uccidere il drago, Fafner, che custodisce l'anello e altri tesori. Ha bisogno di una spada per Siegfried da usare, ma il giovane ha rotto ogni spada Mime ha fatto. Siegfried ritorna dai suoi vagabondaggi nella foresta con un orso selvaggio che ha catturato ed esige la sua nuova spada, che si rompe subito. Dopo la scenata di Siegfried e un discorso attentamente studiato da Mime su ingratitudine di Siegfried verso di lui, Siegfried arriva a capire perché lui continua a tornare a Mime anche se lo disprezza: vuole conoscere il suo parentela. Mime è costretto a spiegare come ha preso in madre di Siegfried, Sieglinde, che poi è morto, dando vita a Siegfried. Egli mostra Siegfried i pezzi rotti del Nothung che Mime aveva ottenuto da lei. Siegfried gli ordina di riforgiare la spada; Mime, tuttavia, non è riuscita a raggiungere questo perché il metallo si rifiuta di cedere ai suoi migliori tecniche.

Siegfried parte, lasciando Mime in disperazione. Un uomo anziano (Wotan travestito) giunge alla porta e si presenta come il Vagabondo. In cambio per l'ospitalità a causa di un ospite, si scommette la testa sul rispondere a tutte le tre domande o indovinelli da Mime. Il nano si impegna al fine di sbarazzarsi del suo ospite sgradito. Chiede il Vagabondo di nominare le gare che vivono sotto terra, sulla terra, e nei cieli. Questi sono i Nibelunghi, i Giganti, e gli Dei, come la Wanderer risponde correttamente. Mime dice il Vagabondo di essere sulla sua strada, ma è costretto a scommettere la propria testa su più tre enigmi per aver infranto la legge dell'ospitalità. Il Wanderer gli chiede di nominare la gara più amata di Wotan, ma la maggior parte duramente trattata; il nome della spada che può distruggere Fafner; e la persona che può riparare la spada. Mime risponde alle prime due domande: la Wälsungs e Nothung. Tuttavia, egli non può rispondere l'ultimo. Wotan risparmia Mime, dicendogli che solo "chi non conosce la paura" può riforgiare Nothung, e lascia la testa di Mime incamerata a quella persona.

Siegfried ritorna ed è infastidito dalla mancanza di progressi di Mime. Mime si rende conto che Siegfried è "colui che non conosce la paura", e che, se non può instillare la paura in lui, Siegfried lo ucciderà in accordo con la previsione del Vagabondo. Egli dice Siegfried che la paura è un mestiere essenziale; Siegfried è desideroso di imparare, e Mime promette di insegnargli portandolo a Fafner. Dato Mime è stato in grado di forgiare Nothung, Siegfried decide di fare da sé. Succede distruggendo il metallo, fusione, e lanciare di nuovo. Nel frattempo, Mime eroga una bevanda avvelenata per offrire Siegfried dopo il giovane ha sconfitto il drago. Dopo aver finito di forgiare la spada, Siegfried dimostra la sua forza tagliando l'incudine a metà con esso.

Act 2

Il Wanderer arriva all'ingresso della caverna di Fafner, fuori del quale Alberich ha mantenuto veglia. I vecchi nemici riconoscono rapidamente a vicenda. Alberich bravate, che vanta dei suoi piani per recuperare l'anello e governare il mondo. Wotan afferma tranquillamente che non intende interferire, solo per osservare. Egli offre anche a risvegliare Fafner in modo che Alberich può contrattare con lui. Alberich avverte il drago che un eroe è venuta a combattere contro di lui, e si offre di evitare che la lotta in cambio per l'anello. Fafner respinge la minaccia, declina l'offerta di Alberich, e torna a dormire. Wotan e Alberich lascia ritira.

All'alba, Sigfrido e Mime arrivano. Mime decide di tirarsi indietro, mentre Siegfried affronta il drago. Come Siegfried attende il drago appaia, nota un woodbird in un albero. Amicizia con esso, egli tenta di imitare il canto degli uccelli con un flauto di canna, ma non è riuscita. Poi suona una melodia con il suo corno, che porta Fafner fuori dalla sua caverna. Dopo un breve scambio, combattono; Siegfried pugnala Fafner nel cuore con Nothung.

Nei suoi ultimi momenti, Fafner apprende il nome di Siegfried, e gli dice di diffidare di tradimento. Quando Siegfried sguaina la spada dal cadavere, le sue mani sono bruciati dal sangue del drago, e istintivamente li mette alla bocca. In bocca il sangue, scopre che lui può capire il canto del woodbird. Seguendo le sue istruzioni, prende l'anello e il Tarnhelm dal tesoro di Fafner. Al di fuori della grotta, Alberich e Mime litigano rumorosamente sul tesoro. Alberich nasconde come Siegfried esce dalla grotta. Mime saluta Siegfried; Siegfried si lamenta che non ha ancora imparato il significato della paura. Mime lui la bevanda avvelenata offre. Tuttavia, l'effetto persistente del sangue del drago permette Siegfried di leggere i pensieri infidi di Mime, e lui lo pugnala a morte. Alberich, osservando da dietro le quinte, ride sadicamente. Siegfried poi getta il corpo di Mime nella grotta del tesoro e mette il corpo di Fafner in entrata della caverna di bloccare pure.

Il woodbird ora canta di una donna che dorme su una roccia circondata dal fuoco magico. Siegfried, chiedendosi se può imparare la paura di questa donna, si dirige verso la montagna.

Act 3

The Wanderer appare sulla via del rock e Brünnhilde convocazione Erda, la dea della terra. Erda, appare confusa, non è in grado di offrire qualche consiglio. Wotan la informa che egli non teme la fine degli dei; infatti, è il suo desiderio. La sua eredità sarà lasciata Siegfried la Wälsung, e il loro bambino (di Erda e Wotan di), Brünnhilde, sarà "lavorare l'atto che redime il mondo." Licenziato, Erda sprofonda di nuovo nella terra.

Siegfried arriva, e il Vagabondo in discussione la gioventù. Siegfried, che non riconosce il suo nonno, risponde con insolenza e avvia lungo il sentiero verso roccia di Brünnhilde. Il Wanderer blocchi il suo percorso, ma Siegfried spezza la lancia con un colpo da Nothung. Wotan raccoglie tranquillamente i pezzi e scompare.

Siegfried entra nel cerchio di fuoco, emergendo sulla roccia di Brünnhilde. In un primo momento, pensa la figura corazzata è un uomo. Tuttavia, quando si rimuove l'armatura, si trova una donna sotto. Alla vista della prima donna che abbia mai visto, Siegfried finalmente esperienze paura. In preda alla disperazione, bacia Brünnhilde, svegliarla dal suo magico sonno. Titubante in un primo momento, Brünnhilde è conquistati dall'amore di Siegfried, e rinuncia al mondo degli dei. Insieme, essi salutano "-light portare l'amore, e ridendo della morte."

Programma e cast

Galleria fotografica

Opera di Stato di Vienna

Trasporti pubblici

Linee della metropolitana : U1 , U2 , U4
Tram : 1 , 2 , D , J , 62 , 65
Autobus : 59A
Stazione locale: Badner Bahn
Soste: Karlsplatz / Opera

Le fermate dei taxi sono disponibili nelle vicinanze.

Parcheggio

Il parcheggio è di soli € 6, - per otto ore !
La Wiener Staatsoper e la ÖPARK Kärntner Ring Garage su Mahlerstraße 8 , sotto il " Ringstraßengalerien " , offrono i patroni della Vienna State Opera una nuova , ridotta parcheggio . È possibile parcheggiare nel Kärntner Ring Garage per un massimo di 8 ore e pagare solo un forfait di € 6, - . Basta convalidare il biglietto presso una delle macchine di sconto all'interno della Wiener Staatsoper . Verrà addebitata la tariffa normale per il tempo di parcheggio superiore a 8 ore. Le macchine di convalida possono essere trovate presso i seguenti controlli cappotto : Operngasse , Herbert von Karajan - Platz , e le gallerie destra e sinistra e balcone .

Importante : per ottenere lo sconto , si prega di disegnare un biglietto e non usare la carta di credito quando si entra in garage!

Dopo la svalutazione il tuo biglietto in Wiener Staatsoper è possibile pagare comodamente con carta di credito o in contanti presso i distributori automatici .

Le macchine accettano monete e banconote fino a 50 - . Euro . Tempo di parcheggio più di 8 ore verrà applicata la tariffa normale.

 

Storia

 

La struttura del teatro è stata progettata dall'architetto viennese August Sicard von Sicardsburg , mentre l'interno è stato progettato da decoratore d'interni Eduard van der NULL. E 'stato anche influenzato da altri artisti importanti come Moritz von Schwind , che dipinse gli affreschi nel foyer , e il famoso ciclo di affreschi sulla veranda " Zauberflöten " ( " Flauto Magico" ). Nessuno dei due architetti è sopravvissuto per vedere l'apertura del ' loro' casa opera: il sensibile van der Nüll suicida , e il suo amico Sicardsburg morì d'infarto poco dopo .

Il 25 maggio 1869, il teatro ha aperto solennemente di Mozart DON GIOVANNI alla presenza dell'imperatore Francesco Giuseppe e dell'imperatrice Elisabetta .
La popolarità del palazzo è cresciuto sotto l'influenza artistica dei primi direttori : Franz von Dingelstedt , Johann Herbeck , Franz Jauner , e Wilhelm Jahn . L'opera Vienna conosciuto il suo primo punto alto sotto la direzione di Gustav Mahler . Ha completamente trasformato le prestazioni del sistema obsoleto , ha aumentato la precisione e la tempistica delle prestazioni , e anche utilizzato l'esperienza di altri artisti degni di nota , come ad esempio Alfred Roller , per la formazione di una nuova estetica stadio .

Gli anni 1938-1945 sono stati un capitolo buio nella storia del teatro . Sotto il nazismo , molti membri della casa furono cacciati , perseguito, e uccisi , e molti lavori non sono stati autorizzati per essere giocato .

Il 12 marzo 1945, il teatro fu devastata durante un bombardamento , ma il 1 ° maggio 1945, la " Opera di Stato nel Volksoper " ha aperto con una performance di Mozart LE NOZZE DI FIGARO . Il 6 ottobre 1945, i " Teatri an der Wien " in fretta restaurati riaperti con il Fidelio di Beethoven . Per i prossimi dieci anni, la Staatsoper di Vienna operato in due sedi , mentre il vero quartier generale era stato ricostruito a una grande spesa

Il Segretario di Stato per i lavori pubblici , Julius Raab , annunciata il 24 maggio 1945 , che la ricostruzione del Teatro dell'Opera di Vienna dovrebbe iniziare immediatamente . Solo la facciata principale , lo scalone e il Schwind Foyer erano stati risparmiati dalle bombe . Il 5 novembre 1955 il Teatro dell'Opera di Vienna ha riaperto con un nuovo auditorium e tecnologia modernizzato . Sotto la direzione di Karl Böhm , Fidelio di Beethoven è stato brillantemente eseguito , e le cerimonie di apertura sono stati trasmessi dalla televisione austriaca. Il mondo intero capito che la vita cominciava di nuovo per questo paese che aveva appena riacquistato la sua indipendenza .

Oggi, il Teatro dell'Opera di Vienna è considerato uno dei più importanti teatri lirici del mondo, in particolare, è la casa con la più grande repertorio . E 'stato sotto la direzione di Dominique Meyer, dal 1 settembre 2010 .

© Bwag/Commons
©
Eventi correlati