La bohème - Opera di Praga

Acquista biglietti
Ottobre 2020 Next
Lu
Ma
Me
Gi
Ve
Sa
Do

Nell'ultimo decennio del 19 ° secolo, nuovi temi ripresi dalla letteratura realistica contemporanea ha cominciato a comparire nell'opera italiana. Letterario naturalismo di Emil Zola, purgato di idealizzazione romantica, si sforzò di rappresentare il mondo con tutta la sua sofferenza assistente, mentre lo stesso percorso è stato ripreso anche dal verismo italiano, concentrandosi su temi la cui azione, piena di passione, molte volte ha portato ad un finale violento . 

 

Il pittore di Parigi e prenota scene dello scrittore Henry Murger de la vie de boheme, pubblicato nel 1851, è stato un grande successo e Puccini subito intuito l'enorme potenziale drammatico nel lavoro. La commovente storia d'amore tra il poeta Rodolfo e l'offerta Mimi, che non è destinato a vivere a lungo, e l'amicizia di quattro giovani artisti di Montmartre era un tema ideale per un'opera. E 'stato premiato il 1 febbraio 1896 al Teatro Regio di Torino, diretta da Arturo Toscanini. 

 

La produzione ispirata ed elegante Bohéme La regia di Ondřej Havelka, è stato nominato per la produzione dell'anno 2008 nel tradizionale sondaggio Divadelní Noviny, mentre Christina Vasileva e Svatopluk Sem ha selezionato per il Thalia Award 2008 per i loro ritratti di Mimi e Marcello, rispettivamente, . 

 

L'opera va in scena in versione originale tedesca e ceca e inglese sopratitoli sono utilizzati nella performance. 

 

Foto: Karel Kouba 

 

Durata dello spettacolo: 2 ore e 15 minuti, 1 intervallo

Programma e cast

Conduttore: Jiří Štrunc

Rodolfo: Peter Berger, Richard Samek

Marcello: Martin Bárta, Jiří Hájek, Svatopluk Sem

Mimi: Maria Kobielska, Pavla Vykopalová

Musetta: Marie Fajtová, Jana Sibera, Jana Šrejma Kačírková.

Schaunard: Daniel Čapkovič, Martin Matoušek, Jiří Rajniš, František Zahradníček.

Colline: Miloš Horák, Ivo Hrachovec, Jiří Sulženko

Benoit: Aleš Hendrych, Vocel romano

Alcindoro: Lubomír Havlák

Parpignol: Jan Ondráček, Ondřej Socha

Sergente: Libor Novák, Peter Paleček, Dalibor Pavelka

Funzionario doganale: Alexander Laptěv, Andrey Styrkul

Cameriere: Petr Jirsa

Caporale: Yevgen Lisovyk


Libretto: Giuseppe Giacosa, Luigi Illica
Preparazione musicale: Ondrej Lenárd
Regia di scena: Ondřej Havelka
Set: Martin Černý
Costumi: Jana Zbořilová
Maestro del coro: Adolf Melichar
Coreografia: Jana Hanušová
Drammaturgia: Jitka Slavíková


Il Coro e l'Orchestra dell'Opera di Stato

Teatro dell'Opera di Praga

L'Opera di Stato di oggi
 

L'Opera di Stato (ex Opera di Stato di Praga, tra il 1948 e il 1992 il Teatro Smetana, e in origine il Teatro Nuovo tedesco) è stata una parte del Teatro Nazionale dal 2012. L'Opera e Balletto ensemble dare prestazioni repertorio presso l'Opera di Stato.


Storia


Il Teatro dell'Opera di Praga risiede nel palazzo che il 5 gennaio 1888 è stato aperto come un palcoscenico tedesco di Praga con la rappresentazione dell'opera di Wagner, I Maestri Cantori di Norimberga. Nel 19 ° secolo, i tedeschi di Praga eseguito nel Teatro della Tenuta in alternanza con una società ceca. Il desiderio per il proprio teatro ha portato a trattative in 1883 per la costruzione di un nuovo edificio teatrale per l'Associazione Teatro tedesco. Nel corso dei prossimi tre anni, un progetto è stato redatto e consegnato alla Vienna atelier di Fellner e Hellmer. Condividendo anche nel design è stato l'architetto di Vienna Teatro Municipale, Karl Hasenauer, mentre Praga architetto Alfons Wertmüller ha partecipato alla costruzione. Finanziamenti provenienti da collezioni private. Con la sua ampia decorazione auditorium e neo-rococò, questo edificio teatrale è tra i più belli d'Europa.

 

Accesso:


In auto
Sulla strada Wilsonova, dalla corsia stretta sinistro al Teatro dell'Opera prendere la rampa del garage fuori terra Slovan. Il parcheggio è di 40 CZK / h.


Con il tram


Di giorno il tram n ° 11 fino alla fermata "Muzeum", attraverso il sottopasso strada Legerova in direzione del NationalMuseum, all'incrocio svoltare a destra lungo la nuova-costruzione del NationalMuseum.


Con i tram diurni numeri 3, 9, 14 e 24 o tram notturni Nos 51, 52, 54, 55, 56 e 58 fino alla fermata "Vaclavske namesti", poi a piedi in salita sul lato sinistro della piazza San Venceslao alla semafori di tutta Wilsonova e Vinohradská strade. Poi girare a sinistra lungo la nuova-costruzione del National Museum.


In metro
Per la stazione "Muzeum", linee A e C (verde e rosso), e poi a piedi lungo la Costruzione nuova del National Museum.

Eventi correlati