Il flauto magico

Acquista biglietti
Gennaio 1970
Lu
Ma
Me
Gi
Ve
Sa
Do

Trama

 

Atto I

Il principe Tamino sta scappando da un drago e gli vengono incontro le tre dame della Regina della notte per aiutarlo. Le dame lo descrivono alla Regina della notte, Astrifiammante, la quale giunge e, protestando il dolore per la scomparsa della figlia Pamina, rapita dal malvagio Sarastro, prega Tamino di andare a salvarla.

Tamino, rimasto colpito da un ritratto della giovane, decide di andare con l'uccellatore Papageno a liberarla. Le Dame danno a Tamino un flauto magico e un Glockenspiel fatato a Papageno. Tamino e Papageno si incamminano verso il tempio di Sarastro, sotto la guida di tre fanciulli. Papageno arriva per primo al tempio e penetra persino nella stanza dove il perfido moro Monostato tiene prigioniera Pamina.

Papageno e Pamina, cacciato Monostato, tentano la fuga. Tamino frattanto giunge di fronte a tre templi e si confronta con un sacerdote che, oltre a fugare l'immagine di un Sarastro malvagio, pone domande a Tamino sul suo uomo. Tamino, sconcertato e disorientato, suona il flauto magico nella speranza di far figurare Pamina, invano.

Trascinato da Monostato, Tamino viene successivamente condotto al cospetto di Sarastro, che lo libera e lo informa che, se vorrà entrare nel suo regno con Papageno, dovrà superare tre prove. Tamino e Pamina si riconoscono e subito si amano.

 

Atto II

Sarastro invoca Iside e Osiride, affinché aiutino spiritualmente Papageno e Tamino, che quindi iniziano la prima prova: dovranno stare in silenzio, qualunque cosa accada. Monostato si avvicina furtivamente a Pamina addormentata: vorrebbe baciarla, ma, spaventato dall'arrivo di Astrifiammante, si nasconde per origliare. La Regina della Notte chiede a Pamina notizie del giovane che aveva inviato a liberarla, e va in collera quando apprende che si è unito agli iniziati. Consegna quindi a Pamina un pugnale per uccidere Sarastro, minacciando di maledirla se non farà ciò che le ha ordinato.

La Regina della Notte se ne va e Monostato, avvicinatosi a Pamina, le minaccia di rivelare tutto se lei non lo amerà. Sopraggiunge Sarastro; dopo aver scacciato Monostato, si rivolge paternamente a Pamina e le spiega che solo l'amore, non la vendetta, conduce alla felicità.

Pamina cerca di parlare a Tamino, ma il giovane - essendo ancora sottoposto alla prova del silenzio - non può. Lei crede che non l'ami più, e, colta dal dolore, medita il suicidio, ma viene fermata dai tre fanciulli che le confidano che Tamino è ancora innamorato di lei. Durante questa prova, Papageno parla con una vecchina che, poco più tardi, si rivelerà essere Papagena, una donna simile a lui e di cui subito si innamora.

Tamino e Pamina superano le due successive prove: l'attraversamento dell'acqua e del fuoco. Ma subito dopo arrivano Astrifiammante, Monostato e le tre dame per uccidere Sarastro e impossessarsi del suo regno. Un terremoto li fa inabissare e così si celebra la vittoria del bene sul male. Pamina e Tamino vengono accolti nel regno solare di Sarastro.

Programma e cast

Direttore d'orchestra | Asher Fisch / Maurizio Agostini (2 e 3 aprile)

Regista di scena| Roberto Andò

Scenografia| Giovanni Carluccio

Costume Design | Nanà Cecchi


Interpreti


Sarastro | Goran Juric / Ramaz Chikviladze

Tamino | Antonio Poli / Mert Süngü

Pamina | Mariangela Sicilia / Valentina Mastrangelo

Astrifiammante Regina della Notte | Daniela Cappiello / Tetiana Zhuravel

Papageno | Roberto De Candia / Vincenzo Nizzardo

Papagena | Lara Lagni

Monostatos | Cristiano Olivieri

First Lady | Emanuela Torresi

Seconda Signora | Laura Cherici

Terza Signora | Adriana Di Paola

L'uomo corazzato / Sacerdote | Marco Miglietta

 

Orchestra e Coro Teatro di San Carlo

Eventi correlati