Il Concerto di Capodanno 2022 Orchestra Filarmonica di Vienna

Acquista biglietti
December 2021 Next
Lu
Ma
Me
Gi
Ve
Sa
Do

ORGANIZIAMO BIGLIETTI PER TUTTI I TRE CONCERTI (RI-VENDITA).

 

Per la prenotazione, richieste e date degli posti eventualmente disponibili, preghiamo di scrivere a: OFFICE@VIENNA-CONCERT.COM

 

Per ricevere biglietti atraverso il sorteggio si deve ordinare sul sito della Orchestra Filarmonica di Vienna.

 

700. posti si danno attraverso del sorteggio, il resto di 1.044 posti piu 300 di stare in piedi si dividono per gli membri, musicisti, sponsor, etc.

 

Vienna Concerto di Capodanno 2021/2022 - Direttore: Daniel Bareboim

Concerto di Capodanno della Filarmonica di Vienna 

Per decenni, la Filarmonica di Vienna ha presentato al suo pubblico nel passaggio dal vecchio al nuovo anno un programma sereno e allegro dal ricco repertorio della famiglia Strauss e dei loro contemporanei. Grazie a la trasmissione televisiva a più di 92 paesi, questi concerti di Capodanno godano d’una grande popolarità non solo in Vienna ma in tutto il mondo.

Nati in un periodo buio della storia austriaca, i concerti sono stato concepiti per animare alla popolazione austriaca e dargli speranza che tempi migliori arriveranno. Oggi milioni di persone in tutto il mondo si sentono così con questa musica, a volte spigliato e a volte profonda, e chi trarre gioia e ottimismo per il nuovo anno.

Il Concerto

L’evento è diventato un rituale. Al programma lo seguono tre ripetizioni principali o bis. Durante il secondo bis (la tradizionale marcia Sul bel Danubio blu, di Johann Strauss II, Op. 314, 1867), il pubblico interrompe coi applausi nel corso delle barre introduttive e il direttore, nel nome dell’orchestra, augura un Buon Anno Nuovo al pubblico (di tutto il mondo). Nel terzo e ultimo bis se gioca tradizionalmente la Marcia Radetzky (Johann Strauss I, Op. 228, 1848). Nel 2005 non è stata giocata in commemorazione delle vittime dello tsunami dal 26 dicembre 2004 in Asia. Il pubblico suole applaudire al ritmo della Marcia Radetzky sotto il bastone del direttore. Zubin Mehta a guidato il concerto nel 1990, 1995, 1998 e 2007. Nel 2007 dava il benvenuto a Romania e Bulgaria come membri dell’Unione Europea. Nel 2008 e nel 2010 il concerto è stato guidato per il direttore francese Georges Pretre.

Dal 1959, il Concerto di Capodanno è stato ritrasmesso in diretto su ORF (la televisione nazionale austriaca) a più di 70 paesi, nel 2010 c’è stato ritrasmesso in HDTV e sull’Internet per la prima volta. Dal 1969 L’Unione Europea di Radiodiffusione viene emettendo il concerto in colore. La emissione è stata guidata dal 1991 al 2009 e nel 2011 per il direttore inglese Brian Large. Nel 2010 è stata guidata per Karina Fibich. Dal 2008, Barbara Rett ha commentato il concerto per il pubblico austriaco, chi ha successo a Ernst Grissemann, commentatore del concerto durante 25 anni. Come accompagnamento all’emissione in televisione si proiettano sequenze e immagini relative alle opere. Si emettono anche balletti nel palazzo di Schöbrunn per i telespettatori. Nel 2007 ci sono stato proiettati per la prima volta dei balletti interpretati nei giardini barocchi del castello. Queste opere sono interpretati abitualmente per i ballerini del Balletto di Stato di Vienna, ma in ocasioni ha contato coi ballerini dal Balletto dell’Opera di Stato di Vienna, dell’Opera Populare di Vienna, dell’Opera di Stato di Baviera e stelli internazionale invitati. Nel 2008 per la prima volta si è danzato in diretto nella Sala d’Oro, situazione che si è ripetuto nel 2011 coll’apparizione d’undici ballerini da 15 anni dalla Scuola di Balletto dell’Opera di Stato di Vienna. Nell 2011 Valentino ideò i costumi per il balletto che ha avuto luogo nel Kunsthistorisches Museum (Museo d’Istoria dell’Arte).

La decorazione floreale di Capodanno è un dono della città italiana di Sanremo dal 1980. Nel 2011 la Sala d’Oro è stata decorata con circa di 30.000 fiori.

Zona delle poltrone nel Musikverein per il Concerto di Capodanno:

Categoria 1: Platea, file 4 a 32; Palchi di platea 1 al 7, prima fila; Anfiteatro centrale, fila 1.

Categoria 2: Platea, file 2 y 3; Palchi di platea 1 al 4, fila 2; Palchi di platea 8 e 9, fila 1; Palchi dell’anfiteatro 1 al 4, destra; e Palchi dell’anfiteatro 1 e 2, sinistra, fila 1.

Categoria 3: Palchi di platea 5 al 7, fila 2; Palchi dell’anfiteatro 6 al 8, destra; e Palchi dell’anfiteatro 3 al 5, sinistra, fila 1.

Categoria 4: Platea, prima fila; Palchi di platea 1 al 4, fila 3; Anfiteatro centrale, file 2 a 5; poltrone dell’orchestra 1 a 5.

Categoria 5: Platea superiore, fila 3; Anfiteatro centrale, file 6 a 8; Galleria, prima fila; Palchi di platea 5 al 7, fila 3; Palchi di platea 8 e 9, fila 2.

Categoria 6: Platea superiore, file 1 e 2.

Categoria 7: Destra dell’orchestra, poltrone 6 al 14; Galleria, file 2 a 6; Palchi di platea 8 e 9, fila 3.

Categoria 8: Sinistra dell’orchestra, poltrone 6 a 14; Palchi dell’anfiteatro, file 2 e 3.

Categoria 9: Sinistra e destra dell’orchestra, poltrone 15 a 21; Sinistra e destra del scenario, butacas 1 a 18.

Il programma e il direttore sono gli stessi per tutti e tre i concerti.

Al momento dell’iscrizione al sorteggio dovrete selezionare la categoria e il numero dei biglietti che desiderate. Troverete un mappa dei posti e le categorie di prezzo sotto. Il numero di biglietti è limitato a due, mentre per gli altri due concerti è possibile acquistare un numero maggiore.

Numero dei posti:

* Nella sala del Musikverein ci sono 1,744 poltrone e 300 posti in piedi. Le prime file del Concerto di Capodanno sono prenotate per personaggi, sponsors e amici dei musicisti.

* Circa di 700 biglietti sono in vendita e sono assegnate per sorteggio.

* La probabilità d’ottenere un biglietto è di 1% (per 700 biglietti ci hanno circa di 60.000 sollecitudine). Non disperate se non ottenete un biglietto. A migliaia d’amanti del concerto li succede lo stesso.

Iscrizione al sorteggio dell Concerto di Capodanno di Vienna - (ogni anno dal 02. fino al 23. Gennaio):  =>Wiener Philharmoniker

Programma e cast

Programma


Carl Michael Ziehrer
Overture a "The Tramps"
Josef Strauss
I migliori auguri. Valzer, op.56
Liechtenstein, marzo, op.36
Johann Strauß (figlio)
Fiore-Polka. op.111
Dove fioriscono i limoni. Valzer, op.364
Eduard Strauss
Bang and fall. Polka Schnell, op.132
- pausa -
Franz von Suppé
Overture a "Cavalleria leggera"
Josef Strauss
Cupido. Polka française, op.81
Johann Strauß (figlio)
Abbracciati, milioni. Valzer, op.443
Eduard Strauss
Eisblume. Polka mazur, op.55 (Arr. W. Dörner)
Josef Hellmesberger (figlio)
gavotta
Hans Christian Lumbye
Postillon galoppo, op.16 / 2 (Arr. W. Dörner)
Ludwig van Beethoven
Dodici contatori, WoO 14 (selezione)
Johann Strauß (figlio)
Rallegrati della vita. Valzer, op.340
Tritsch-Tratsch. Polka Schnell, op.214
Josef Strauss
Dynamides. Valzer, op.165

 

Galleria fotografica

Musikverein

Questo edificio è situato in Dumbastraße / Bösendorferstraße dietro l'Hotel Imperial, nei pressi del viale Ringstrasse e il fiume Wien, tra Bösendorferstraße e Karlsplatz. Tuttavia, poiché Bösendorferstraße è relativamente piccola strada, l'edificio è meglio conosciuto per essere tra Karlsplatz e Kärntner Ring (parte della Ringstrasse loop). Fu eretto la nuova sala da concerto, gestito dalla Gesellschaft der Musikfreunde, su un pezzo di terreno messo a disposizione dall'imperatore Francesco Giuseppe I d'Austria nel 1863. I piani sono stati progettati dall'architetto danese Theophil Hansen in stile neoclassico di un antico tempio greco, tra cui una sala da concerto, nonché una piccola sala di musica da camera. L'edificio è stato inaugurato il 6 gennaio 1870. Un donatore principale era Nikolaus Dumba cui nome il governo austriaco ha dato a una delle strade che circondano il Musikverein.
 

Grande Sala (Sala d´oro, Sala dorata)

"Come in alto delle aspettative potrebbero essere, essi sarebbero ancora essere superati dalla prima impressione della sala che mostra una bellezza architettonica e un elegante splendore che lo rende unico nel suo genere." Questa è stata la reazione della stampa per l'apertura del nuovo edificio Musikverein e il primo concerto nella Großer Musikvereinssaal il 6 gennaio 1870. 

L'impressione deve essere stata schiacciante - così travolgente che il critico principale di Vienna, Eduard Hanslick, irritante portato la questione se questo Großer Musikvereinssaal "non era troppo frizzante e magnifico per una sala da concerto". "Da tutte le parti molla oro e colori."

 

 

 

 

 

Sala Brahms 

"Al fine di non promettere troppo si può dire che è stato fatto nella più bella, più magnifico, perfetto esempio di una sala da concerto da camera che nessuno di noi conosce nel mondo." Questa è stata la reazione di un quotidiano viennese giornale nel mese di ottobre 1993 come Brahms-Saal è stato presentato al pubblico dopo lavori di ampliamento. 

La sorpresa è stata perfetta. E 'stata una completamente nuova sala. In contrasto con la Grosse Musikvereinssaal, Brahms-Saal aveva cambiato il suo aspetto in modo considerevole nel corso degli anni. Quando e come è acquisito che oscurità leggermente malinconica che era noto agli amanti della musica prima del 1993 non possono essere documentati con precisione.

 

 

 

Sala Cristallo

Come sede di eventi, dai concerti ai banchetti di lusso, il vetro Sala / Magna Auditorium non è solo il più grande dei 4 nuove sale del Musikverein, ma anche la più flessibile in termini di utilizzo. 

Podi Hub permettono il regolare trasformazione della sala da concerto in un centro congressi, il cinema in una sala da ballo, o il palco in una passerella. State-of-the-art per il suono, luci, video e proiezione digitale widescreen forniscono le condizioni ideali per le produzioni semi-scenica. 
The Glass Sala / Magna Auditorium è stato progettato dall'architetto viennese Wilhelm Holzbauer. Con un'altezza di 8 metri, la sala (compresa la galleria) può ospitare fino a 380 visitatori.

Eventi correlati