Concerto di Capodanno - Musica dei Maestri

Acquista biglietti
Gennaio 1970
Lu
Ma
Me
Gi
Ve
Sa
Do

Programma e cast

Interpreti


Filarmonica dell'arte polacca
Michael Maciaszczyk, direttore d'orchestra


Programma


Johann Strauss figlio

Ouverture all'operetta "Waldmeister


Johannes Brahms

Danza ungherese n. 17 in mi minore


Antonín Dvořák

Danza slava in sol minore, op. 46/8


Johann Strauss padre

Galoppo cinese, op. 20


Edvard Grieg

"Nella Sala del Re della Montagna" dalla "Peer Gynt" Suite n. 1, op. 46


Johann Strauss figlio

Polka contadina. Polka française, op. 276


Peter Ilyich Tchaikovsky

Trepak dalla "Suite dello Schiaccianoci


Johann Strauss figlio

Le foglie del mattino. Valzer, op. 279


- Intervallo -


Georges Bizet

Ouverture all'opera "Carmen


Johann Strauss figlio

Marcia persiana, op. 289

Johannes Brahms

Danza ungherese n. 1 G Minore


Josef Strauss

A prova di fuoco. Polka française, op. 269


Jules Massenet

Meditazione dall'opera "Thaïs


Fritz Kreisler / Gaetano Pugnani

Preludio e Allegro


Peter Ilyich Tchaikovsky

Valzer del balletto "Il lago dei cigni", op. 20


Johann Strauss padre

Galoppo dei Sospiri, op. 9


Johann Strauss figlio

Vita da artista. Valzer, op. 316


Johann Strauss padre

Radetzky March, op. 228

Musikverein

Questo edificio è situato in Dumbastraße / Bösendorferstraße dietro l'Hotel Imperial, nei pressi del viale Ringstrasse e il fiume Wien, tra Bösendorferstraße e Karlsplatz. Tuttavia, poiché Bösendorferstraße è relativamente piccola strada, l'edificio è meglio conosciuto per essere tra Karlsplatz e Kärntner Ring (parte della Ringstrasse loop). Fu eretto la nuova sala da concerto, gestito dalla Gesellschaft der Musikfreunde, su un pezzo di terreno messo a disposizione dall'imperatore Francesco Giuseppe I d'Austria nel 1863. I piani sono stati progettati dall'architetto danese Theophil Hansen in stile neoclassico di un antico tempio greco, tra cui una sala da concerto, nonché una piccola sala di musica da camera. L'edificio è stato inaugurato il 6 gennaio 1870. Un donatore principale era Nikolaus Dumba cui nome il governo austriaco ha dato a una delle strade che circondano il Musikverein.
 

Grande Sala (Sala d´oro, Sala dorata)

"Come in alto delle aspettative potrebbero essere, essi sarebbero ancora essere superati dalla prima impressione della sala che mostra una bellezza architettonica e un elegante splendore che lo rende unico nel suo genere." Questa è stata la reazione della stampa per l'apertura del nuovo edificio Musikverein e il primo concerto nella Großer Musikvereinssaal il 6 gennaio 1870. 

L'impressione deve essere stata schiacciante - così travolgente che il critico principale di Vienna, Eduard Hanslick, irritante portato la questione se questo Großer Musikvereinssaal "non era troppo frizzante e magnifico per una sala da concerto". "Da tutte le parti molla oro e colori."

 

 

 

 

 

Sala Brahms 

"Al fine di non promettere troppo si può dire che è stato fatto nella più bella, più magnifico, perfetto esempio di una sala da concerto da camera che nessuno di noi conosce nel mondo." Questa è stata la reazione di un quotidiano viennese giornale nel mese di ottobre 1993 come Brahms-Saal è stato presentato al pubblico dopo lavori di ampliamento. 

La sorpresa è stata perfetta. E 'stata una completamente nuova sala. In contrasto con la Grosse Musikvereinssaal, Brahms-Saal aveva cambiato il suo aspetto in modo considerevole nel corso degli anni. Quando e come è acquisito che oscurità leggermente malinconica che era noto agli amanti della musica prima del 1993 non possono essere documentati con precisione.

 

 

 

Sala Cristallo

Come sede di eventi, dai concerti ai banchetti di lusso, il vetro Sala / Magna Auditorium non è solo il più grande dei 4 nuove sale del Musikverein, ma anche la più flessibile in termini di utilizzo. 

Podi Hub permettono il regolare trasformazione della sala da concerto in un centro congressi, il cinema in una sala da ballo, o il palco in una passerella. State-of-the-art per il suono, luci, video e proiezione digitale widescreen forniscono le condizioni ideali per le produzioni semi-scenica. 
The Glass Sala / Magna Auditorium è stato progettato dall'architetto viennese Wilhelm Holzbauer. Con un'altezza di 8 metri, la sala (compresa la galleria) può ospitare fino a 380 visitatori.

Eventi correlati