Cavalleria Rusticana - Pagliacci

Acquista biglietti
Gennaio 1970
Lu
Ma
Me
Gi
Ve
Sa
Do

Cavalleria Rusticana - Opera in un atto, in italiano con sottotitoli in ungherese e in inglese 

Pagliacci - Opera in due atti, senza intervallo, in italiano con sottotitoli in ungherese e in inglese

Programma e cast

Cast


Direttore d'orchestra: Paolo Carignani
Turiddu: Boldizsár László
Santuzza: Ildikó Komlósi
Lucia: Éva Balatoni
Alfio: Alexandru Agache
Lola: Zsófia Kálnay


Crediti


Libretto dopo l'omonima opera teatrale di Giovanni Verga: Guido Menasci / Giovanni Targioni-Tozzetti
Direttore: Georges Delnon
Scenografo: Madeleine Schleich
Costumista: Prisca Baumann
Soptitoli in ungherese: Judit Kenesey
Sottotitoli in inglese: Arthur Roger Crane
Capo del Coro dei bambini: Nikolett Hajzer
Direttore del coro: Gábor Csiki


Pagliacci


Opera in italiano, con sottotitoli in ungherese
Getto


Direttore d'orchestra: Paolo Carignani
Canio: Boldizsár László
Nedda: Gabriella Létay Bacio di Gabriella Létay
Tonio: Zoltán Kelemen
Peppe: Tibor Szappanos
Silvio: Zsolt Haja


Crediti


Librettista: Ruggero Leoncavallo
Direttore: Georges Delnon
Scenografo: Madeleine Schleich
Costumista: Prisca Baumann
Soptitoli in ungherese: Judit Kenesey
Sottotitoli in inglese: Arthur Roger Crane
Capo del Coro dei bambini: Nikolett Hajzer
Direttore del coro: Gábor Csiki

Erkel Theatre

Inaugurato nel 1911 in origine, il Teatro Erkel è il più grande edificio teatrale dell'Ungheria. La sua storia si intreccia con l'età d'oro di prestazioni di opera ungherese, con luminari come Luciano Pavarotti, Placido Domingo, Éva Marton e Grace Bumbry tutta aver abbellito la fase di un edificio la cui acustica sono considerati roba da leggenda dell'opera. 

 

Dopo essere stato persiane per più di cinque anni con il suo destino in dubbio dopo la chiusura nel 2007, il governo ungherese lo scorso anno ha fornito 1,7 miliardi di fiorini in sovvenzioni per il rinnovamento del teatro, permettendo l'Hungarian State Opera di ristrutturare il Teatro Erkel a uno standard adatto per tiene spettacoli. 

 

Gran parte delle ristrutturazioni ha avuto luogo dietro le quinte, con solisti e spogliatoi condiviso le camere e le aree comuni riadattati e ampliato. Inoltre, le apparecchiature tecniche del palcoscenico ha subito ammodernamento significativo, mentre i sistemi di servizio dell'edificio (acqua, idraulici, di riscaldamento e ventilazione), sono stati anche portato fino ad oggi. 

 

Il pubblico potrà ora entrare in un auditorium con un look completamente nuovo, mentre è stato fatto ogni sforzo per garantire che fantastiche proprietà acustiche dell'edificio sono rimasti invariati. Un fattore che aumenterà notevolmente il comfort è il moderno sistema di ventilazione installato nella zona salotto. Anche se il numero di posti è stato ridotto da 1.935 a 1.819 rimontando le file di sedili per un maggiore comfort, il teatro conserva tuttavia il suo rango come il teatro più alta capacità in Ungheria - e in Europa centro-orientale.

Eventi correlati