Bastarda

Acquista biglietti
Marzo 2021 Next
Lu
Ma
Me
Gi
Ve
Sa
Do

Una "Regina Vergine" con numerosi "preferiti" maschi, un figlio bastardo che è diventato un monarca adorato: La regina Elisabetta I d'Inghilterra (1533-1603) ha affascinato per secoli storici, poeti, drammaturghi, pittori e compositori. Gaetano Donizetti dedicò all'epoca elisabettiana ben quattro delle sue opere: Elisabetta al castello di Kenilworth (1829), Anna Bolena (1830), Maria Stuarda (1834) e Roberto Devereux (1837).


In Bastarda, il regista Olivier Fredj e il direttore Francesco Lanzillotta hanno riformulato questa tetralogia tudor non ufficiale per creare un'ambiziosa epopea, in due serate d'opera, che racconta la vita di Elisabetta I. Dai punti salienti musicali e drammatici delle opere originali, hanno distillato una partitura e un dramma completamente nuovi, che si confrontano con la storia della vita della regina e con la sua complessa personalità: quella di una donna che, nonostante il suo potere, è divisa tra gli affari di stato e i suoi sentimenti più intimi.


Il risultato è una maratona lirica di sei ore, divisa in due serate: "Nel bene e nel male...", racconta la storia dell'infanzia di Elisabetta e della sua improvvisa ascesa al trono, mentre "...Finché morte non ci separi" racconta il suo inevitabile declino. Per questo progetto epico, il regista e il direttore d'orchestra si sono circondati di alcuni grandi nomi. Urs Schönebaum, ad esempio, che progetta regolarmente, tra gli altri, per Robert Wilson e la coreografa Sasha Waltz, per sviluppare le scenografie e le luci, e la designer Premio Oscar Colleen Atwood (famosa per le sue collaborazioni con Tim Burton) per occuparsi dei costumi.

Programma e cast

Direttore d'orchestra e arrangiamenti musicali: FRANCESCO LANZILLOTTA
 Concetto artistico, sceneggiatura e regia: OLIVIER FREDJ
Scenografia e illuminazione: URS SCHÖNEBAUM
Costumi: COLLEEN ATWOOD
Video: SARAH DERENDINGER
Coreografo: AVSHALOM POLLAK
Drammaturgia: CECILIA LIGORIO, MARIE MERGEAY
Maestro del coro: JORDI BLANCH TORDERA


Elisabetta: DAVINIA RODRIGUEZ
Anna Bolena: SALOMA JICIA
Percy & Leicester: ENEA SCALA
Enrico: LUCA TITTOTO
Giovanna Seymour & Sara: RAFFAELLA LUPINACCI
Smeaton: DAVID HANSEN
Cecil: ANELLO GAVAN
Amalia Robsart: VALENTINA MASTRANGELO
Maria Stuarda: LENNEKE RUITEN
Roberto Devereux: SERGEY ROMANOVSKY
Nottingham: VITTORIO PRATO


Orchestra Sinfonica e Coro La Monnaie
Accademia Corale La Monnaie, guidata da Benoît Giaux


Produzione: DE MUNT / LA MONNAIE

La Monnaie

Il Théâtre Royal de la Monnaie è un teatro dell'opera a Bruxelles, in Belgio. Entrambi i suoi nomi si traducono come Teatro Reale della Zecca.


Oggi l'Opera Nazionale del Belgio, un'istituzione federale, prende il nome dal teatro in cui è ospitato. Pertanto, la Monnaie o de Munt si riferisce sia alla struttura che alla compagnia lirica.


In qualità di teatro dell'opera leader in Belgio, è una delle poche istituzioni culturali che riceve un sostegno finanziario dal governo federale belga. Altri teatri d'opera in Belgio, come il Vlaamse Opera e l'Opéra Royal de Wallonie, sono finanziati dai governi regionali.

Johan Jacobs
© Pam & Jenny
Eventi correlati